domenica 28 agosto 2016

IL CANE LUPO CECOSLOVACCO TEME IL FREDDO??? FARLO VIVERE ALL'APERTO.

L'estate sta finendo, come diceva la canzone dei Righeira, e un'inverno arriverà... 
Come far vivere un Cane Lupo Cecoslovacco in giardino.
Se avete deciso di farlo vivere fuori, sappiate che dovete tenere in considerazioni alcune precauzioni che sicuramente gli gioveranno alla salute.

Il mercato della cinofila new age, reclamizza attraverso riviste e web migliaia di prodotti per cani. Un vero esercito di cose inutili e a volte discordanti tra loro, a seconda del l'uso e il bisogno del momento. "Cose" inventate dall'uomo per il proprio torna conto, a volte dubito che si pensi davvero alla vera salute del cane. Si è smarrita l'idea di cosa sia veramente importante per in nostro amico a 4 zampe.


3 - 4 - 11 Settembre 2016 - Pavia -
Corso
Per informazioni scrivere a
oppure a


Il cane che vive all'aperto, non ha bisogno ne di brandine, ne cucce di plastica arredate con cuscini o coperte di vario genere. Il Cane necessità di un habitat più o meno simile a quello che aveva il suo antenato, tanti anni prima di diventare il protagonista indiscusso di una speculazione commerciale.
Noi dobbiamo fornire al nostro cane, che vive all'esterno, quelle condizioni che possano soddisfare le sue reali necessità.


Le intemperie spaventano più noi, che lui. Billy Connolly (Attore scozzese) scrive: Non esiste il brutto tempo, solo i vestiti sbagliati
Se al nostro cane piace rimanere sotto la pioggia, non curante del fatto che si bagna, credo che dovremmo iniziare a pensare che non è un problema che ci riguarda, l'unica cosa che dobbiamo fare è quella di fornirgli un posto adeguato per ripararsi in caso si voglia mettere al riparo dalle intemperie. Durante l'inverno è bene adeguare anche l'alimentazione al clima, questo per garantirgli le calorie necessarie per far fronte alle basse temperature.


Ci sono CLC, che di notte se la dormono alla grande, mentre altri che rimangono più vigili, muovendosi ad ogni rumore. In questo caso, il cane non vuole sentirsi limitato, ma vuole sentirsi libero, proprio per questo che alcuni padroni si lamentano d'aver speso parecchi soldi per super cucce, mentre il loro cane se la dorme fuori o sceglie altri giacigli. Infatti di solito, il cane che vive in giardino, sceglierà posti per coricarsi come l'ingresso di casa, o una posizione strategica dove possa tenere sotto controllo tutto il suo territorio. Ogni qual volta che percepirà un rumore, o qualcosa di inconsueto, sarà pronto ad alzarsi per andare a controllare. 
Osservando il nostro cane, capiremo quali sono per lui le zone che predilige per coricarsi, se vogliamo agevolarlo, in quei punti sarebbe bene posizionare una semplice pedana di legno, (meglio evitare quelle di compensato perchè trattengo l'umidità e con le intemperie sono le prime a rompersi), che lo isoli dal suolo freddo di un marciapiede o di una veranda o dalla terra bagnata.


Il legno è un materiale naturale, che rispecchia fedelmente l'habitat naturale, inoltre permette al pelo dell'animale di asciugarsi. Coperte, materassini, pile trattengono l'umidità e col tempo, questa diventa dannosa per la salute del nostro animale.
Per quanto riguarda la sua cuccia, consiglio di fornire al cane una comoda cassa fornita di paglia. Ho potuto notare che la paglia oltre a scaldare, asciuga molto più velocemente il pelo del cane, allontanando l'umidità. 
Anche il serraglio del cane, dovrà esser collocato in una posizione strategica, l'ideale sarebbe in un angolo appartato del giardino dove possa ricevere la giusta quantità di sole in inverno per scaldarsi e ombra d'estate per potersi riparare dal caldo. Se invece il cane ha libertà di muoversi in giardino, saprà lui dove trovare il posto ideale per quel momento.
Se avete deciso di vivere il cane in questo modo, ricordatevi che gli sbalzi di temperatura possono nuocere gravemente alla salute del vostro cane, gli sbalzi continui tra il fresco dell'aria condizionata d'estate e il caldo del termosifone d'inverno non vanno assolutamente bene. Se dite di amare il vostro cane, allora forse è meglio che vi copriate ( in inverno ) e uscite un pò con lui, una bella passeggiata all'aria frizzante, gioverà di sicuro ad entrambi, ma sopratutto gioverà al vostro rapporto.
Evitare gli sbalzi di temperatura, garantiscono un pelo sempre folto, soprattutto per quanto riguarda la produzione del sottopelo, quello che in realtà garantisce al cane, il giusto mezzo isolarsi dalle intemperie e restare sempre al caldo. Se il cane inizia a perdere il pelo (entrare in muta) durante una stagione invernale a causa dei continui sbalzi di temperatura, la colpa è da attribuire a noi soltanto.


Ricordo due CLC di una mia conoscente, che erano in perenne muta, a causa del continuo farli entrare in casa d'inverno. L'animale in casa non aveva scampo, non c'era un posto dove poteva stare al fresco a causa del riscaldamento a pavimento. Questa continua muta portò uno dei due animali a soffrire di dermatite. L'organismo possiede un'orologio biologico che va al passo con le stagioni, interferire significa, creare un danno all'animale.

Anche l'alimentazione è importante, se avete deciso di viverlo all'aperto. 
Per esperienza personale ho eliminato il cibo secco dall'alimentazione dei miei cani. All'inizio anche io condizionata dal mercato, mi sono resa conto, che era dannosa per la salute dei miei esemplari. Ammetto di essere passata  a una dieta "naturale" con un velo di perplessità, ma il tempo mi ha fatto comprendere  che era la scelta migliore, e i problemi incontrati con l'alimentazione vecchia si sono risolti. Ora i miei si cibano di: carcasse di pollo, macinata adeguatamente pesata, verdure periodicamente, oli, formaggi, e un giorno di digiuno a settimana

La carne può essere cotta, oppure cruda, se scegliete questa opzione, va data a una temperatura ambiente, non va somministrata appena tolta dal frigorifero. L'acqua non deve mai mancare. Se il cane si nutrirà di cibo umido o fresco, berrà molto meno rispetto ad un'alimentazione secca. L'acqua va cambiata spesso sia d'inverno che d'estate. D'inverno perchè ce la possibilità che geli, e d'estate potrebbe stagnare a causa delle temperature elevate.


E' davvero un grosso errore farlo vivere a metà strada, tra il dentro casa e fuori in giardino, soprattutto se decidiamo di vivere con razze rustiche, dotate di quella struttura fisica per poter vivere tranquillamente all'aperto. Posso comprendere quelle razze costruite ad arte dall'uomo, quelle se fatte vivere fuori, soffrirebbero terribilmente, ma stiamo parlando del Cane Lupo Cecoslovacco, un cane selezionato dal Lupo. Avete mai visto un Lupo vero vivere in Casa, a parte quello che si è infilato nel letto della nonna di Cappuccetto Rosso? No, non l'avete mai visto, perchè in natura i Lupi vivono all'aperto, in posti scelti da loro, per crescere i loro piccoli, sorvegliare il loro territorio, e cacciare. 


Quello che mi lascia sempre un perplessa è che molti vogliono il Cane Lupo Cecoslovacco, perché ricorda fortemente l'immagine del Lupo, per poi volerlo vivere come un Cane da Borsetta, cercando di imporgli usanze e costumi non consoni alla sua natura. 

Molti vivono il cane in casa con l'idea di fare la cosa giusta, per poi metterlo in giardino quando più fa comodo, questo è il più grande degli errori.
Un cane non dovrebbe mai esser comprato solo perchè piace morfologicamente, senza preoccuparsi di cosa è lui realmente, di quale sarà la sua destinazione e il suo vero utilizzo. 
Un cane non deve adattarsi ai vostri capricci. Amare un cane, significa rispettarlo nelle sue primarie necessità fisiologiche, più che aderire alle miriadi di proposte commerciali, mirate a nutrire i vostri sensi di colpa.

Osservando i cani, ho scoperto una cosa, loro sono molto orgogliosi di essere cani, di essere diversi da noi, ( e meno male che lo sono ), non mirano alle strampalate ambizioni che l'uomo segue, ma bensì  mira alle sue reali necessità. Cercare di capire cosa realmente serve al cane sarebbe un passo veramente degno di intelligenza da parte dell'uomo.
John Fisher scrive: Dobbiamo vedere la convivenza con noi esseri umani dal punto di vista del cane. In altre parole dobbiamo pensare come lui. - Come capire il tuo cane-

Foto: Katia Verza
Il materiale pubblicato è coperto da Copyright
Vietato qualsiasi utilizzo intero o parziale senza l'esplicito consenso dell'Autore e la citazione dello stesso.

Allevamento Cane Lupo Cecoslovacco 
Sulle Orme del Lupo 
Pavia
Addestramento Cinofilo
Educazione Cinofila
Tel. Cell.: +39 340 5664388









venerdì 26 agosto 2016

IL CANE LUPO CECOSLOVACCO PROVA EMOZIONI - PROVA PIACERE???



Gli animali sono in grado di provare "piacere"?

Il piacere che provano gli animali, non è propriamente inteso come l'uomo lo percepisce. Siamo semplicemente di fronte alla percezione del Benessere/Malessere e dalla conseguente risposta istintiva che il cane manifesta.
Ed è proprio qui, che il nostro cane, inizia a capire cosa gli può dare "piacere" inteso anche come azione (correre - saltare - scavare - cacciare - abbaiare e così via) e cosa può ottenere da quella determinata azione (premio - punizione). Il cane impara ad ADATTARSI all'ambiente e alla circostanza.
Il percorso non comprende solo l'APPRENDIMENTO, ma anche l'INDIVIDUALE  esperienza, ovvero, interessa non solo gli stimoli esterni, ma anche quello che il cane PROVA (pulsioni interne) come:
  • la fame con il piacere di sazietà
  • inseguire una preda con la soddisfazione di prenderla
Ogni esperienza insegna: dolore/disagio o felicità/benessere.
Tutte le esperienze che il cane affronterà non rimarranno tali, i risultati che si otterranno verranno rielaborati, migliorati e adattati alle nuove dinamiche incontrate lungo il percorso della sua vita.
Nel mondo degli animali sociali, esiste uno spazio dedicato al "piacere", appunto da quel che si ricava dal contatto con gli altri (cani - uomo). L'istinto non spinge l'animale solo alla ricerca della compagnia, ma anche verso quegli atteggiamenti altruistici come ad esempio:
  • una madre che nutre i cuccioli, 
  • una madre che gioca con i cuccioli,
  • una madre che protegge i cuccioli,
  • una madre che adotta un altro cucciolo, magari di un'altra specie
Ci sarà capitato di vedere il nostro cane, mentre spulcia un compagno di giochi, oppure mentre cerca di spulciare noi, mordicchiandoci (azione chiamata grooming). Questo atteggiamento ha il compito di mantenere e rinforzare i rapporti socio-affettivi tra i vari membri di quel gruppo.

Dunque a fronte di questo, il Cane Lupo Cecoslovacco è un'animale che prova piacere?
Sono convinta che il CLC, sia un'animale (come del resto il lupo) fortemente sensibile all'ambiente e alle relazioni, molto di più di altre razze canine, personalmente lo considero un'animale Fortemente Sociale. Saprà manifestarvi con chiarezza ogni suo stato d'animo, dalla titubanza, alla paura, alla gioia alla felicità. Ma la felicità non è da confondere con quella dell'Uomo. 

E' importante che l'uomo non antropoformizzi il cane. 
Per vivere al meglio un Cane Lupo Cecoslovacco, occorre in primis rispettare le sue esigenze, i suoi istinti. Vi chiederà in tutti i modi di far parte di un "branco", proprio per questo che è fondamentale, non acquistarlo solo per moda del momento, o per un capriccio, oppure per il suo aspetto che ne ricorda molto quello del suo parente prossimo il Lupo. Non è semplice vivergli accanto, ci chiederà molto tempo. Se lo vivremo con superficialità, gli arrecheremo un grosso danno a livello emozionale. Riflettiamo bene sulla scelta. 






APERTE LE ISCRIZIONI PER IL CORSO DEL 
3 - 4 - 11 SETTEMBRE 2016
a PAVIA
per informazioni scrivere a:

















Foto Autore: Katia Verza
Le immagini sono coperte da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi utilizzo intero o parziale senza l'Esplicito consenso da parte dell'Autore e la Citazione dello stesso.


Allevatore Amatoriale Cane Lupo Cecoslovacco
Sulle Orme del Lupo
Addestratore Cinofilo
Educatore Cinofilo 
Pavia
Tel. Cell.: +39 340 566 43 88

giovedì 25 agosto 2016

COME APPRENDE UN CANE LUPO CECOSLOVACCO?

Le Basi di un Buon Apprendimento





Un accurato addestramento, contribuisce all'armonica convivenza fra uomo e cane.
Il metodo giusto aiuterà il vostro cucciolo, o cucciolone o anche il cane adulto ad apprendere volentieri e con relativa facilità gli insegnamenti impartiti.
Il segreto? Usare il sistema giusto.
Qual'è il sistema giusto con il Cane Lupo Cecoslovacco? Bella domanda... ma andiamo con ordine, cercando di capire prima alcune cose.

MODALITA' DI APPRENDIMENTO

Il cucciolo, tende a ripetere volentieri ogni comportamento che per lui è stato vantaggioso.
Se, per esempio, tirando il guinzaglio riesce ad arrivare dove vuole, lo farà anche in seguito.
Ricordatevi che il cucciolo presto non sarà più quella piccola creatura che vi ha fatto innamorare quando vi siete incontrati, se si tratta di un cane di media/grande taglia, in seguito sentirete tutta la sua forza.
Se invece capisce che un determinato atteggiamento o comportamento è seguito da un'insuccesso, un'esperienza negativa, con il tempo smetterà di ripeterlo.
Fate perciò attenzione a:
- Ricompensare in modo mirato un comportamento desiderato - voluto.
- Evitate assolutamente che i comportamenti indesiderati abbiano successo.

COMUNICARE NEL MODO GIUSTO

Per ottenere un buon addestramento è necessario che uomo e cane si capiscano tra di loro.

VOCE: è molto importante il tono della voce, attraverso il quale il cane riesce a percepire la lode, il rimprovero, l'insicurezza, l'autorevolezza, il nervosismo dell'uomo, tutto questo pur non comprendendo il significato delle parole.
Perciò è consigliato evitare sproloqui, discorsi molti lunghi, altrimenti il cucciolo, non reagirà ai vostri comandi.
Occorre rivolgersi al cane in modo mirato.




L'USO CONSAPEVOLE DELLA VOCE

Se volete attirare l'attenzione del cucciolo distraendolo da altro, è fondamentale il tono della voce.
La vostra voce deve essere vibrante e coinvolgente nella giusta misura, e farvi apparire ai suoi occhi come un essere straordinario e irresistibile verso il quale non può fare a meno di rispondere.
Arrivato da voi, lodatelo e siate espansivi. Cercate di capire qual'è la mimica più convincente. Non sempre i primi tentativi funzionano, e anche se funzionano con il tempo, potrebbero diventare comuni per il vostro cucciolo, che con il tempo è cresciuto il trucco l'ha imparato, quindi, cercate di essere fantasiosi, di far capire al vostro cane, che da voi c'è sempre una bella novità che l'aspetta.

LINGUAGGIO DEL CORPO

Il cane ricava informazioni anche dalla nostra postura e mimica facciale, informazioni che rivelano il nostro stato emotivo e psicologico di quel momento. Capisce benissimo se siamo nervosi o insicuri, se emaniamo autorevolezza, oppure se siamo arrabbiati.
Inoltre, attraverso il linguaggio del corpo, possiamo motivare il cane a muoversi o a stare a riposo.
Affinché il nostro cane ci prenda dobbiamo dimostrare al cane, che siamo sicuri di quello che noi vogliamo da lui. Essere dei buoni Leader, cercando di non dare comandi a caso.
Un buon Leader porta sempre dei vantaggi, per la sopravvivenza, un cane che percepisce questo aspetto, di riflesso si sentirà più al sicuro.
Per una comunicazione efficace, la voce e il linguaggio del corpo devono essere sulla stessa lunghezza d'onda, e insieme devo esprimere la stessa intenzione.



Osservate questa foto, 4 posizioni diverse, quattro modi di approcciare il cane. Ma solo due sono corrette. Se iniziamo la nostra relazione con il nostro cucciolo, esprimendoci male, ci sono forti possibilità che il nostro modo di comunicare con lui, cronicizzi in maniera del tutto scorretta, portando in futuro vere e proprie incomprensioni e frustrazioni da parte di entrambi. Non c'è cosa peggiore di due Sordi e Muti che non si vogliono capire.

Farsi piccoli, per essere attrattivi. Mai obbligare un cane ad avvicinarsi a noi con la forza. La fiducia è determinante per gettare le basi di una buona relazione.
Il farsi attrattivi, ha anche i suoi svantaggi. Dovete imparare a farvi piccoli, ma non troppo. mettersi sullo stesso piano del cane, significa, che questo cercherà in un modo o nell'altro di mettervi i piedi in testa.

IMPORTANZA DELLA MOTIVAZIONE

Per un buon apprendimento, il cucciolo deve avere una BUONA MOTIVAZIONE e deve essere anche POSITIVA.
Questo vuol dire che lo dovete stimolare a far volentieri ciò che voi gli state chiedendo.
I metodi coercitivi sono assolutamente sconsigliati.
I premi possono essere diversi:
- un bocconcino
- una carezza
- un tono di voce amichevole
- una attività ludica (la pallina o il manicotto)

La ricompensa in cibo è sempre molto ben gradita e lo porta subito a una buona motivazione ad iniziare un nuovo esercizio poichè rappresenta per il cane (affamato), un forte stimolo sensoriale.

RIMPROVERARE IN MODO ADEGUATO

VI capiterà ogni tanto di dover rimproverare il cucciolo, fatelo però sempre nel momento giusto. 
Ecco alcuni suggerimenti:

IGNORATELO: ovvero non dovete guardarlo, ne stabilire con lui un contatto. In questo modo è possibile correggere abbastanza bene quei comportamenti indesiderati, che non producono danni nè mettono a rischio altre persone.
Esempi: chiedere cibo dalla tavola, saltare addosso, invitarvi al gioco rubandovi qualche vostro oggetto, abbaiare insistentemente per ottenere la vostra attenzione, e via dicendo.

PRESA DEL MUSO: consiste nel prendere il muso del cane, appoggiando la mano sulla canna nasale, esercitando una pressione maggiore o minore a seconda della personalità del cane e della specifica situazione. Questa tecnica va usata, quando il cucciolo morde, insistentemente le mani o oggetti, insistendo a non lasciare la presa.
Questo suggerimento, va adottato con molta calma e con un severo distacco.
DA NON DIMENTICARE:  quando si inizia un azione di rimprovero, qualunque essa sia, va portata a termine, nel caso della presa al muso, se si tratta di un cucciolone, occorre mettere in conto, che il cane potrebbe dire la sua, quindi la persona che adotta questo sistema non deve avere paura del cane, inoltre deve conoscere molto bene l'animale. La sconsiglio per quelle persone, che in qualche modo temono l'animale, sarebbe troppo controproducente.

Ma con il Cane Lupo Cecoslovacco?
Questi elencati sono le basi per gestire e instaurare una Leadership con un qualsiasi cane. Il Cane Lupo Cecoslovacco, troppo Cane non è, lui si pone e si porrà sempre la domanda: "perchè io devo fare quello che mi chiedi? Quale vantaggio posso trarre da quella richiesta?".
Il Cane Lupo Cecoslovacco, non è un'animale che si può ingannare a lungo, i trucchi possono andare bene per i primi momenti, ma appena capisce l'arcano, torna a provocarci, a chiederci altre risposte, a metterci alla prova. 
Purtroppo il CLC, è un animale con lo spirito sempre giovane, ha un esuberanza pazzesca nel primo anno di vita, andando lievemente a calare verso i due e tre anni. Anni in cui ci metterà costantemente alla prova, ma anche proseguendo con l'età sarà sempre vigile, veglierà sempre su di noi, e appena si accorgerà che abbasseremo la guardia ci rimetterà di nuovo alla prova.
Per quello che dico e sottolineo spesso, che il Cane Lupo Cecoslovacco non è un'animale per molti o per tutti. Ci vuole tanta passione per viverlo, bisogna essere fantasiosi, dal carattere forte, vivace, pronti a far fronte a qualsiasi novità che lui di proporrà. Il segreto? Avere Voglia di Viverlo sempre e non solo nei fine settimana.

Katia Verza Educazione Cinofila


Per chi fosse interessato alle nostre attività di addestramento - educazione cinofila - educazione civica con il cane, può farlo scrivendo a: 
oppure
Tel. Cell.: +39 340 566 4388

RICORDO CHE IL 3 - 4 - 11 SETTEMBRE 2016 a PAVIA
si terrà il corso :
Le iscrizioni sono ancora aperte, per informazioni location, costi, argomenti scrivere a:


Allevamento Cane Lupo Cecoslovacco Pavia
Addestramento Cinofilo Pavia
Educazione Cinofila Pavia
Tel. Cell.: 3405664388


domenica 21 agosto 2016

CHI E' IL PADRONE GIUSTO PER UN CANE LUPO CECOSLOVACCO???



Siamo alla fine di agosto, sto riordinando i siti. Presto on-line ci sarà il nuovo sito di Sulle Orme del Lupo, nuovo look, nuovi argomenti, nuove iniziative, nuovo tutto, ma il tutto richiede tempo e lavoro, così in questo momento di calma estiva sto rivedendo tutti gli articoli pubblicati.
Mi sono imbattuta in un articolo pubblicato nel 2010. Sei anni fa, non sono tanti ma neanche pochi, e dopo sei anni, rileggendomi sono arrivata alla conclusione che il concetto di: "chi è il padrone giusto per un cane lupo cecoslovacco", va assolutamente cambiato. In sei anni, credo di averne viste di tutti i colori, di base l'unico problema che rimarrebbe da risolvere è "l'Uomo".
Comunque, "chi potrebbe essere il padrone giusto per un CLC?".



Innanzi tutto, prima di capire chi potrebbe essere il bipede ideale per un CLC, va ancora una volta sottolineata l'importanza della "razza", in ogni "razza" c'è rinchiuso il segreto per una buona convivenza.
Ovvero se noi abitiamo in un mono locale, e stiamo via parecchie ore al giorno per motivi di lavoro, sarà al quanto difficile poter convivere con un'animale che necessità di molta attività, intesa sia fisica che mentale.
Poi c'è da considerare la "moda del momento", acquistare per "moda" è un'altro errore da evitare, il 90% dei casi, i cani finiscono tutti in canile o in adozione.
Il cane non va scelto per l'aspetto, ma va scelto per le caratteristiche che gli appartengono. Un cane da caccia, un Cane Lupo Cecoslovacco, un Pastore dell'Asia Centrale, lo stesso Labrador, e molte altre ancora, hanno necessità di spazio, territorio, movimento, gioco (non inteso il lancio della pallina). Se uno abita in appartamento è normale che con un cane di grossa taglia, il problema è assicurato. Anche il cane piccolo da numerosi problemi, ma esistono razze che sono molto più adatte per questo stile di vita. Certo noi possiamo comprare tutto quello che desideriamo, ma non stiamo parlando di un oggetto, ma di un'essere vivente, con una sua identità, indole, ed esigenze.


Il Cane Lupo Cecoslovacco, è un cane dal grande fascino, nonostante non sia più una novità del momento, continua a manifestare il suo grande carisma. Nonostante ciò, nel mondo della cinofila chiacchiericcia se ne sentono di tutti i colori, quindi individuare fonti attendibili sul dove prendere le giuste informazioni diventa importante per partire con il piede giusto.


Gli ingredienti per viverlo in armonia quali sono?
Tempo: tempo per educarlo, per farlo socializzare (non solo nei fine settimana).
Ho incontrato molte persone in crisi con il proprio Cane Lupo Cecoslovacco, che mi sottolineavano ormai con la classica frase: "ma io non ho tempo per portarlo fuori tutti i giorni, io lavoro". 
Credo che il lavoro c'era anche quando si era deciso di prendere "il Cane", era un'aspetto che doveva esser messo sul piatto della bilancia, quando si era deciso per quel passo.



Il cucciolo ha una grande necessità per crescere in modo equilibrato, ed è il "GIOCO". Comportamento di solito utilizzato nell'età infantile. Aspetto straordinariamente serio e da non sottovalutare.
I Cuccioli quando sono con i genitori e i fratelli, passano la loro giornata tra i giochi (giochi sociali - giochi non sociali) accumulando continue esperienze.
Con le zuffe e le lotte, prendono coscienza del proprio "SE", acquistano ( aspetto molto importante e determinante ) il controllo della propria "aggressività".
Inoltre il cucciolo, giocosamente imitano i comportamenti degli adulti, possiamo dire che i piccoli culturalmente ereditano questa abilità (imprinting). Tutto avviene in modo scorrevole, anche perchè sappiamo che il gioco è sempre gratificante. Chi gioca trova il suo premio nel fatto stesso di giocare. Il Gioco diverte e il divertimento non è cosa da poco.



Se i cuccioli non imitassero gli adulti, non imparerebbero nulla, perchè le esperienze non nascono con noi, ma si fanno strada facendo. Ecco perchè fondamentale far giocare un cucciolo. Non ci sono solo i giochi imitativi/modellaggio, esiste anche il gioco esplorativo, il quale produce novità comportamentali nel nostro cucciolo. In poche parole il cucciolo attraverso l'esplorazione ambientale impara ad esprimersi, a confrontarsi con l'ambiente, e con le difficoltà. Con il gioco il cucciolo impara tante cose. CRESCE.



Se non abbiamo Tempo, il cucciolo non potrà fare queste magnifiche esperienze, e quelle che farà non saranno sufficienti per farlo maturare nel modo giusto, dando origine a comportamenti anomali, aggressivi, distruttivi. Comportamenti che di solito trasformano la convivenza in una vera e propria "guerra".



Sono convinta che la nostra vita sia fatta di numeri impegni e scadenze, e questi impegni e scadenze vanno tenuti in considerazione, se si decide di vivere con un Cane Lupo Cecoslovacco.
Il Cane Lupo Cecoslovacco, ci ribalta un pò la vita, arriva persino a cambiarci lo stile di vita. Tutto questo non va sottovalutato, non solo per il benessere dell'animale, ma anche il nostro, della nostra famiglia, e anche quello del portafoglio, perchè un Cane Lupo Cecoslovacco mal gestito costa parecchi soldi, provare per credere.




Viverlo costa Fatica, che di solito va braccetto con l'Impegno, ma se farete una scelta ragionata tutto questo non peserà.
Chi vuole vivere un Cane, quale sia la razza di appartenenza, dovrebbe prepararsi prima, dovrebbe valutare molti aspetti, dovrebbe mettere in conto che molte cose cambieranno nella propria vita. 
Un Cane preso con la giusta ragione di causa, può portare felicità, benessere (inteso fisico e mentale), compagnia fidata, e tante risate.  




4 - 5 - 11 Settembre 2016
a Pavia
Corso
per informazioni scrivere a:





Allevamento Amatoriale Cane Lupo Cecoslovacco 
Addestramento Cinofilo Cane Lupo Cecoslovacco
Educazione Cinofila Pavia


sabato 20 agosto 2016

COME GIOCA UN CANE LUPO CECOSLOVACCO???

Il gioco del Cane Lupo Cecoslovacco, è come una sinfonia di movimenti improvvisi. La cosa interessante notata osservandoli, è che cambiano il modo di giocare, di porsi, di assumere posizioni a secondo di chi si trovano di fronte, della situazione, dal momento.
Il gioco, rimane per sempre, per tutta la loro vita, quella palestra dove si allenano, dove imparano nuove posizioni, dove migliorano la loro comunicazione e a seconda del momento mettono in atto quella magia, quel dialogo fatto di vocalizzi, di ringhi, di boccacce, di peli irti, salti, balletti, corse sfrenate, capriole, e chi più ne ha più ne metta. 
Tra di loro si passano informazioni, e come se giocando si dicessero: "io so fare questo, tu lo sai fare?", e proprio lì, che noto quel copiarsi l'uno con l'altro.
Purtroppo non tutti i proprietari di cani, anche gli stessi detentori, non riescono a capire il loro modo di dialogare. Non ce la fanno, si spaventano, e attribuiscono a quel modo di comunicare, un errato significato.
Il Cane Lupo Cecoslovacco, è un cane che va capito, va vissuto. Sedersi e perdersi a guardarlo,  immaginando la prossima piroetta, cosa si inventerà per gioco, come si approccerà a quella data situazione. 
Occhi, coda, pelo, corpo, mimica, tutto parla di lui, basterebbe solo stare in silenzio seduti ad ascoltarlo.
Proprio per questo non è il cane adatto per CHI NON HA TEMPO, per chi NON HA VOGLIA, non è il Cane che va acquistato per MODA, anzi dovrebbe essere acquistato proprio da Chi vuol ritagliarsi del tempo per stare con se stessi, perchè il Cane Lupo Cecoslovacco ti indica la strada per allontanarsi dal Caos, ti porta in quel luogo lontano da tutto e da tutti... in quel posto magico... che solo un Cane Lupo Cecoslovacco sa trovare...

Forse descritto molto poeticamente, ma non è una fiaba, è la realtà. Il Cane Lupo Cecoslovacco è un Cane parecchio impegnativo, e andrebbe acquistato con tanto BUON SENSO.

Vi lascio alle consuete immagini, dei loro giochi, osservare la loro grande voglia di vivere, vero sono molto affascinanti, ma non fatevi incantare da un qualcosa che non potete permettervi, perchè rischiereste solo di complicarvi la vita... 








a PAVIA
per informazioni







































Autore Foto: Katia Verza
Le immagini sono COPERTE da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi utilizzo intero o parziale senza l'Esplicito consenso da parte dell'Autore o la citazione dello stesso.