SONO IN ARRIVO 5 CUCCIOLI DI CANE LUPO CECOSLOVACCO

ECCOLI VE LI PRESENTO
5 CUCCIOLI 
di
YUKI SULLEORMEDELLLUPO di Manuel Sirago
FYNNEGAN di Filippo Pianta

Il termine è tra il 18 e il 20 dicembre 2014.
Non sapremo nulla di loro, fin tanto che Dio vorrà, ma al momento tutto procede bene, lo studio veterinario che segue la neo mamma, si dice soddisfatto, mai visto dei cuccioli così ben delineati, ben formati, inoltre ha trovato la mamma in buonissimo stato di salute, e a  me onestamente preme tantissimo questo.
Manuel è stato molto attento alla gestione della fattrice fino a questo momento, seguendo le linee guida da me suggerite.
Una buona alimentazione, a permesso un buon proseguimento nel periodo di gestione.

A circa 28 giorni dalla monta è stata eseguita un eco di controllo per vedere se la gravidanza aveva preso inizio e se tutto funzionava a dovere.
Anche in questa occasione la Veterinaria ecografista, ha notare la bellissima formazione dei piccoli, ben sviluppati, addirittura ben oltre con la loro crescita, vista la data di concepimento, già dei giganti da feti... Meno male che non sono piccoli.... Bè con un padre come Fynnegan e con dei genitori come quelli della Yuki non potevano di certo essere dei piccoletti.



DOPO LA NASCITA I CUCCIOLI SARANNO VISIBILI SOLO DOPO I PRIMI 35 DI VITA, NON PRIMA QUESTO PER GARANTIRE 
TRANQUILLITA' SIA ALLA MADRE CHE ALLA CUCCIOLATA.
I CUCCIOLI NON VERRANNO CONSEGNATI PRIMA DEI 65/70gg DI VITA
LIBRETTO SANITARIO CON VACCINAZIONI, SVERMINAZIONI, PEDIGREE.
SONO APERTE LE PRENOTAZIONI, RICORDO IN PROPOSITO CHE GLI INTERESSATI DOVRANNO RISPONDERE AI NOSTRI REQUISITI, SI AFFIDERANNO SONO A PERSONE VERAMENTE MOTIVATE E AMANTI DEL CANE LUPO CECOSLOVACCO.


PRIMA DI INIZIARE A PENSARE DI ACQUISTARE UN 
CANE LUPO CECOSLOVACCO 
VI CONSIGLI LE LETTURE DI SEGUITO.


CARATTERE E COMPORTAMENTO DEL 
CANE LUPO CECOSLOVACCO

E’ generalmente un cane iper-attivo, specie da cucciolo; generalmente quando resta da solo in casa distrugge tutto ciò che gli arriva a tiro, come del resto fanno tutti i cuccioli di razze particolarmente vivaci. Un padrone di un CLC non dovrà essere quindi troppo attaccato alle cose materiali che verranno facilmente e inaspettatamente distrutte; questo accade perché il cucciolo si ANNOIA; la solitudine e l’inattività fisica possono infatti causare stress nel cane, che sentendo oltremodo i legami di branco soffrirà di ANSIA DA ABBANDONO. Il  cucciolo affronta i suoi problemi e le sue ansie rosicchiando tutto quello che trova.
La ricetta giusta per una crescita equilibrata di un CLC dovrà quindi contenere  una buona dose di pazienza, molta attività fisica, e mentale.

Da adulto possiede una straordinaria agilità, per cui se non si ha il tempo per far muovere o esercitare regolarmente il proprio CLC, è meglio orientarsi su un’altra razza, più tempo si dedicherà al CLC maggiori saranno i risultati. 
Il CLC essendo un cane vitale ed energico, attraverso il moto riesce a scaricare la sua iper-attività.
Il padrone ideale saprà essere per lui un capo branco giusto e coerente, un amante degli animali con del tempo da dedicargli, che lo consideri un componente attivo della famiglia, con una buona dose di pazienza per affrontare i danni (la distruttività è quasi di norma, rosicchia tutto ciò che sporge, alcuni soggetti imparano tardi dove sporcare, apre le porte, i cassetti, i trasportini; se vuole salta recinzioni alte più di 2 metri; osserva e impara.)  ma soprattutto per creare, un rapporto sincero col cane. Per capire una personalità così articolata saranno utili i consigli dell’allevatore o corsi di addestramento è fondamentale  interpretare correttamente mimica, comportamenti e vocalizzazioni che in questa razza sono molto portati all’estremo. Una persona disposta a lavorare con il suo cane tutti i giorni per al meno mezz’ora. E’ anche necessario avere un posto dove mettere il CLC quando in casa non c’è nessuno; basta una stanza che dovrà essere sacrificata senza rimpianti.

Il CLC si dimostrerà incredibilmente affettuoso, in quanto amante del contatto fisico anche se piuttosto “materiale” dato che nelle sue effusioni mette in atto tutti gli atteggiamenti necessari per rafforzare il legame tra voi e lui.
Sviluppa infatti relazioni sociali molto forti non solo con il suo padrone ma con tutto il nucleo famigliare.
E’ un cane molto sensibile, perciò la decisione di prenderne uno deve essere molto ponderata.
Sono cani incapaci di celare il genuino bisogno di affetto che è proprio di un animale intelligente, inoltre l’istinto di vivere in branco lo porterà a chiedere sempre quell’attenzione che lo farà sentire parte integrante della “famiglia.

Il CLC è attento a tutto ciò che lo circonda, sempre all’erta, è molto curioso di tutto ciò che è novità.
E’ un cane imprevedibile, uno spirito libero dotato di grande astuzia ed elevatissime capacità comprensive anche se spesso fa quello che vuole.
Presenta una vasta gamma di comportamenti, legati al forte senso di appartenenza del gruppo, finalizzati a rafforzare i legami di “branco”, manifesta inoltre una vasta gamma di espressioni comunicative non solo tramite l’ululato e le modulazioni vocali, ma anche con il movimento delle orecchie, del pelo, della coda e della svariata mimica facciale.

Nei confronti dell’uomo è molto dolce e riesce a stabilire un rapporto fondato sul rispetto reciproco e di estrema fedeltà.
Si affeziona in modo particolare a una persona sola, questo particolare attaccamento al padrone è dato dal suo elevato istinto di far parte di un branco, istinto ereditato direttamente dal Lupo; ha quindi bisogno di riconoscere nel suo proprietario il soggetto dominante e egli stesso si deve riconoscere come un subordinato inferiore ad esso. Instaura un particolare rapporto con i bambini, con i quali si dimostra docile ed affettuoso, caratteristica ereditata da entrambe le razze di origine.

E’ inoltre fondamentale far socializzare già in tenera età ed il più possibile questo cane, comunque sempre gradualmente: con gli altri animali, fargli conoscere tanta gente nuova, portarlo nel traffico cittadino ed esporlo a tutte quelle situazioni che entreranno nel suo bagaglio di esperienze personali in maniera positiva, eliminando così l’eventualità di crescere un soggetto problematico, timido, pauroso o comunque psicologicamente instabile ed insicuro.

E’ assai diverso dalla maggior parte dei cani che conosciamo oggi, poiché al momento sono ancora  molti gli atteggiamenti ereditati dal lupo. 
Ha una forte pulsione predatoria, generalmente però considera preda non tanto la classica pallina o il bastoncino lanciato che destano solo un momentaneo interesse ma un elemento che si muova velocemente sul suolo o in aria e che procura anche un odore ed un rumore interessante (topolini, polli, uccellini…) come i cani adibiti alla caccia.
Questo in ogni modo dipende anche dagli stimoli che il cane riceve dall’ambiente in cui vive, un CLC che vive in un box o in un appartamento, ma con un buon carattere di base, risponde più facilmente allo stimolo della pallina, rispetto ad un cane che vive in un giardino abituato ad esplorare  l’ambiente circostante.
Il CLC è capace di elaborare come abbiamo detto in precedenza  “ragionamenti” straordinari al fine del proprio tornaconto per soddisfare la propria curiosità.

Il buon proprietario di un CLC dovrà avere esperienza con i cani documentandosi, essere tollerante per certi comportamenti ed intransigente nei limiti per altri, deve imparare a conoscerlo altrimenti sia per il cane che per i componenti della famiglia non sarà una convivenza facile.

Con tutto non si vuole allontanare da questa razza chi vuole avvicinarsi ad essa, ma rendere più consapevoli coloro che decidono di convivere con questi splendidi cani, perché le soddisfazioni


COME SCEGLIERE UN ALLEVATORE...

Purtroppo anche tra i grandi allevatori con affisso la denominazione ENCI che dovrebbe dare la certezza di un allevatore riconosciuto per la sua esperienza e serietà, troviamo a nostro malincuore delle sorprese.
Ma non sempre per fortuna è così.
Come nel caso di allevatori amatoriali che non sono riconosciuti da questo ente, sono affidabilissimi.
In sostanza, come in tutte le cose , la serietà e l’onestà sono virtù che variano da persona a persona.

CONSIGLIO PREZIOSO

Per chi non è un cinofilo esperto o vuole avvicinarsi a una nuova razza è molto utile raccogliere più materiale possibile, visitando i siti che vi sono su internet:
leggendo riviste: chiedendo al proprio veterinario, e visitando più di un’allevamento: frequentando esposizioni cinofile che permettono di confrontare dal vivo più razze, incontrare diversi allevatori, cercando di capire quale sia il compagno ideale per un esistenza felice e serena nel rispetto di tutti…

DOPO AVER SCELTO LA RAZZA CERCHIAMO DI FARE QUALCHE DOMANDA GIUSTA ALL’ALLEVATORE


  • Quali risultati espositivi hanno raggiunto i suoi esemplari utilizzati nelle gare? Domanda da porre qualora vi fosse un interesse in un futuro di partecipare a qualche gara. Se il cane ha ottenuto molto buono nelle gare potrà essere un buon giudizio di partenza, ricordatevi che il cane che partecipa alle gare possiede il libretto di gara dove vengono segnati tutti i risultati.
  • Quale tipo di assistenza mi verrà data dopo l’acquisto del cucciolo? 
  • Un allevatore serio avrà piacere continuare a seguirvi e a consigliarvi durante la crescita del vostro cucciolo…
  • In attesa del pedigree posso avere una copia della denuncia dei cuccioli dove vi sia indicato anche il mio? 
  • La denuncia và fatta entro i 20gg dalla nascita dei cuccioli, e i cuccioli di norma vanno dati dopo e non prima i due mesi, e un buon allevatore se non ha nulla da nascondere non dovrebbe aver problemi a fornirvi tale copia…
  • I cuccioli quanti mesi hanno? Quando sono stati svernati?, Vaccinati?, Microcippati? 
  • Un allevatore serio non permetterà mai di dar via un cucciolo se non prima averlo vaccinato e dichiarato all’Asl di competenza.
  • Posso vedere il padre e la madre? 
  • E’ una richiesta più che lecita e l’Allevatore se è serio avrà ben piacere di farvi vedere i genitori, e se non fosse possibile perché magari il padre o la madre è di un altro proprietario potrà farvi vedere delle foto o mettervi in contatto con chi li detiene.
  • Cosa mangia? Quante volte devo dargli da mangiare in una giornata? Posso integrare la dieta anche con degli avanzi di casa? Che marca di mangime mi consiglia? Umido o secco? 
  • E’ bene sapere per una buona crescita il giusto alimento bilanciato da dare al proprio cucciolo. Ricordatevi che  alla base di una buona alimentazione troviamo un cane sano e forte. 
  • C’è pericolo che il cane salti dal balcone se confinato in esso? 
  • E’ bene consigliare sempre il nuovo padrone su come e dove tenere il cane.
  • Quante volte è possibile lavarlo, e con che shampoo? E da cucciolo quante volte posso farlo? 
  • Un buon allevatore consiglia sempre su come accudirlo.
  • Come posso insegnargli a fare i suoi bisognini in casa? 
  • Come e quando posso incominciare ad abituarlo a viaggiare in macchina? 
  • Quando posso incominciare ad abituarlo al collare e guinzaglio? E a portarlo in giro al guinzaglio? 
  • Che tipo di guinzaglio e collare mi consiglia? 
  • Quando posso abituarlo a socializzare con altre persone e animali? E che luoghi andrebbero meglio? 
  • Posso abituarlo a vivere con altri cani e gatti? E una volta cresciuto come dovrò fare a inserire nell’eventualità un altro cane e gatto? 
  • Se volessi prendere una coppia maschio e femmina cosa mi consiglia, vanno bene fratello e sorella o non devono essere consanguinei ? E vanno presi insieme oppure devo prenderli in periodi diversi? 
  • Quando posso incominciare ad addestrarlo? Dove posso trovare qualcuno di competente che possa seguirmi? 
  • Se dovessi avere bisogno qualche indirizzo per la pensione, o addestramenti particolari lei saprebbe indicarmi qualche indirizzo? 
  • Come mi devo comportare alla presenza dei bambini? 
  • Come mi devo comportare se in famiglia arriva un bebè e il cane è già adulto? 
  • Qual è la longevità del soggetto che lei vende? 
  • Quali sono le malattie tipiche che lo colpiscono? 
  • E’ soggetto a displasia? 
  • Come posso diagnosticarla? 
  • Da vecchio potrebbe diventare pericoloso? 
  • Posso insegnargli qualsiasi disciplina? Guardia, Difesa, Agility, ecc….? 
  • Può indicarmi qualche lettura interessante sul mondo cinofilo.? 
  • Nel periodo del calore come si comporta? Quali precauzioni devo prendere se non voglio farlo accoppiare con la femmina? 
  • Quanto dura il calore della femmina? 
  • Quante volte và in calore la femmina? 
  • Quante volte lo devo portare dal veterinario per farlo controllare? 
  • Che piano di vaccinazioni devo seguire? 

Tutte queste sono alcune delle domande sensate che si possono fare a un allevatore.
E’ bene prendere prima contatto telefonicamente così da programmare un incontro, dove  in tutta calma entrambi potrete conoscervi e consultarvi a vicenda.
Perché un Buon  Allevatore a ha cuore il destino dei suoi cuccioli e se è una persona seria ed intelligente vi porgerà qualche domanda per capire se siete adatti al tipo di cane che state per comprare.
Ricordatevi che un cucciolo di qualsiasi razza scelto solo per la BELLEZZA o per CAPRICCIO, e abbandonato in un canile o riportato indietro, dopo un breve periodo di convivenza, perché  vi  rendete conto che non è il cane giusto per voi oppure perché non era così facile come sembrava…,  ebbene comportandovi in questo modo avete rovinato il periodo più importate della sua crescita, causandogli serie difficoltà comportamentali e di inserimento in un nuovo contesto famigliare.

PRIMA DI PRENOTARE UN CONSULTO CON UN ALLEVATORE PONETEVI DA SOLI QUALCHE DOMANDA

  • Nella vostra vita c'è posto  per un cane? 
  • Non solo lo spazio, ma la possibilità di dare alla relazione il tempo e l’attenzione che merita?
  • Potete prendervi l’impegno economico necessario?  
  • Vi siete informati quanto costano le cure veterinarie, o della pensione quando voi vi assenterete da casa durante le vacanze? 
  • L’orario del vostro lavoro è conciliabile con le passeggiate regolari e l’esercizio fisico di cui ogni cane ha  bisogno, oppure il cane resterà da solo tutto il giorno? 
  • In questo caso vi preoccuperete che qualcuno si possa occupere di lui?
  • Acquistate o adottate il cane solo per un capriccio dei vostri figli? 
  • I vostri Figli sono abbastanza grandi per potersi occupare del cane in modo equilibrato e coerente? 
  • E se non fosse così voi siete pronti ad accudire anche il cane oltre ai vostri Figli?
  • Se ci fosse un neonato in arrivo, avete idea di cosa significhi prendersi cura di due neonati al tempo stesso?
  • Che  stile di vita avete? 
  • Siete un tipo sportivo che ha la possibilità di praticare movimento insieme al cane, corsa, bici, rollerblade, escursioni, passeggiate, oppure siete una pantofola vivente? 
  • Casa vostra è grande con giardino o vivete in un appartamento, o in un monolocale?
  • La vostra casa è a prova di cane? 
  • Voi siete a prova di cane? 
  • Siete disposti a sacrificare gli angoli delle poltrone, oppure ai vostri tennis preferiti? 
  • Siete disposti a vedere i vostri pavimenti sporchi di terra e fango durante le giornate piovose? Siete disposti ad avere i maglioni pieni di pelo durante il periodo di muta? Avete un angolo della casa che possa ospitare un Kennel aperto?

E poi:

  • Quante persone vivono nella vostra famiglia?Ci sono persone anziane? 
  • Tutti sono d’accordo ad accogliere un cane? Valutare i consensi negativi se ce ne sono. 
  • Oltre il proprietario del cane chi si occuperà di lui durante l’arco della giornata? 
  • La persona che si occuperà del cane è veramente all’altezza della situazione? 
  • E’ una persona giovane o vecchia? 
  • Quanto tempo passerete con l’animale durante la settimana lavorativa? 
  • Quanto tempo dedicherete al cane durante la giornata? 
  • Quanto saranno lunghe le passeggiate insieme al cane? 
  • Quanto tempo dedicherete a giocare con il vostro cane? 
  • Quanti animali avete in casa? Ci sono altri cani ? ci sono dei gatti? 
  • Quale sarà la sistemazione del cane all’interno della casa? 
  • Dove dormirà? 
  • Dove mangerà? 
  • Se vivrà all’esterno avrà una buona sistemazione? 
  • Quanto interagirà con la famiglia? 
  • Siete disposti ad educarlo per far si che non cresca senza controllo? 
  • Dove lo sistemerete  quando andrete via per le vacanze? 
  • Avrà le cure mediche necessarie in caso di bisogno? 
  • Saresti disposti a curarlo in caso di incidente? 
  • Qual è il motivo che vi ha portato a scegliere la compagnia del cane che avete scelto, per la razza, per la moda del momento, per il bisogno di avere al fianco una creatura straordinaria come il cane?  

Infine la domanda più importante:

Siete pronti per un impegno che durerà una buona parte della vostra vita? 
Se avete dei dubbi è il caso che voi aspettiate a fare un passo che richiede impegno, amore e coerenza.
Un cane non è un peluche che si può buttare via quando non diverte più o quando inizia a dare dei  problemi.
Un cane è un essere vivente che respira come noi, che si affeziona come noi e che passerà la propria vita a compiacervi, ad amarvi, e a seguirvi in ogni momento.

Voi siete pronti a rendergli lo stesso amore?

Come ho già detto e come non mi stancherò mai di ripeterlo;
Valutate bene e pensate quello che vi circonda, al vostro modo di vivere, al tempo a vostra disposizione per seguirlo nella sua crescita e nei suoi bisogni, perché un animale ha lo stesso bisogno d’amore di una persona.
Lui ama la famiglia e vuole sicuramente farne parte.

REQUISITO FONDAMENTALE PER POTER TENERE UN CANE 

E' proprio vero che l'eperienza viene con il tempo.
Ultimamente ho constatato che molti quando vengono a vedere i miei cani, vivono in appartamenti magari posti in città e pur di averlo mi promettono di dare al cane lo sfogo necessario durante la giornata presso i parchi più vicini alle loro abitazioni.
Ma... le promesse, presto dette presto dimenticate.
I cani finiscono per essere reclusi presso le mura domestiche per ore e ore, finendo per manifestare atteggiamenti aggressivi o esuberanti, arrivando a danneggiare il domicilio del povero padrone e concludendosi con telefonate disperate... sul come fare per placare tutto questo... 
Quindi dopo una profonda riflessione sono arrivata all'idea che il cane ha bisogno di uno spazio tutto suo, che potrebbere essere definito con una parola sola "IL GIARDINO".
Dove al suo interno possa essere quello che lui è... ovvero un CANE.
Dove possa decidere di stare al sole o sotto alla pioggia quando gli pare e piace.
Dove lui possa rotolarsi nell'erba per lasciare giù il suo odore o per grattarsi semplicemente. Dove possa scavare buche per il semplice gusto di sdraiarcisi dentro o per nascondere i suoi tesori. 

Dove possa fare la guardia ma cosa più importante dove lui si possa sentire FIERO DI ESSERE UN CANE.



Giornata in cui  si vedranno nei dettagli, la storia del CLC, come nasce, il suo carattere, la sua gestione, la sua educazione, il suo sviluppo da cucciolo fino al completamento della crescita. Cosa fare da Cosa non fare.
Chi fosse interessato a questa incontro privato
può scrivere a: info@sulleormedellupo.it 


PER CHI INVECE VUOL ESSERE UN BUON CONDUTTORE 
VI INFORMO CHE IL 25 GENNAIO 2015 PARTIRA'
IL CORSO DI 5 WEEK END 



Commenti

WWW.KATIAVERZAEDUCAZIONECINOFILA.IT

WWW.KATIAVERZAEDUCAZIONECINOFILA.IT
L'EDUCAZIONE CINOFILA COME LA VEDIAMO NOI...

I NOSTRI VIDEO SU YOU TUBE

Loading...

COPYRIGHT

Testi ed Immagini pubblicati su questo Blog sono coperti da COPYRIGHT, per tanto è VIETATA la riproduzione intera o parziale senza l'ESPLICITO CONSENSO da parte dell'Autore e la citazione dello stesso.
Katia Verza Sulleormedellupo